[Vai direttamente ai contenuti della pagina] [Vai direttamente al menù principale] [Vai direttamente a utilità e strumenti di ricerca]

Galleria d’Arte Contemporanea Filippo Scroppo

Civica Galleria del Comune di Torre Pellice (Torino)

sei in: archivio


 

Restituzione al Comune di Torre Pellice dell’opera
Antiluna
di Pinot Gallizio (1957)

La Provincia di Torino per la conservazione e il restauro del patrimonio culturale dei suoi Comuni

Estratto dall’invito della Provincia di Torino per la restituzione di "Antiluna"

Giovedì 19 luglio 2012 ore 17.30 presso la Civica Galleria d’Arte Contemporanea "Filippo Scroppo", via Roberto d’Azeglio 10 - Torre Pellice.

Sono intervenuti:

  • Alberto Avetta - assessore della Provincia di Torino
  • Claudio Bertalot - sindaco di Torre Pellice
  • Valeria Moratti - Soprintendenza Beni storici, artistici ed etnoantropologici del Piemonte
  • Sara Abram - Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

Scarica l’invito alla mostra


Locandina della mostra "Il ritorno di Antiluna - Omaggio a Pinot Gallizio"

Locandina della mostra "Il ritorno di Antiluna - Omaggio a Pinot Gallizio".

"Il ritorno di Antiluna - Omaggio a Pinot Gallizio"

Giovedì 19 luglio 2012 ore 17.30

Mezzo secolo sta passando dalla fine improvvisa di Pinot Gallizio, l’eclettico genio di provincia che in età già matura si fa pittore e in meno di dieci anni diventa una figura di punta dell’arte italiana. L’eccezionale vitalità creativa, la furia di una produzione debordante, la dimensione titanica di alcune opere (pensiamo al rotolo di 74 metri recentemente esposto ad Alba) non sono certo il marchio di uno spirito appartato.

Nessuno come lui è riuscito a costruire rapporti con artisti d’avanguardia internazionali, captando e restituendo in forma originale quanto di più innovativo si stava pensando e realizzando in quegli anni.

Questa mostra parte da un’opera basilare: Antiluna del 1957, prototipo di quella che l’anno successivo Gallizio avrebbe definito "pittura industriale", e che sicuramente costituisce uno degli esiti più geniali del suo percorso artistico.

Pinot Gallizio, "Antiluna", particolare

Pinot Gallizio, "Antiluna", particolare

Il dipinto dalla metà degli anni Settanta fa parte della Collezione Civica di Torre Pellice ed è stato recentemente restituito al suo originario splendore cromatico dal Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale per iniziativa della Provincia di Torino. Intorno a questa tela, gli omaggi di quindici artisti e artiste che si mettono sulla stessa lunghezza d’onda del maestro di Alba.

Sarà facile obiettare che è ormai spento il progetto utopico di una rivoluzione globale "immaginista e situazionista" teorizzato da Pinot, ma forse non si è esaurita la sua radicale lezione artistica: quel totale azzeramento della tradizione e quella radicale e gioiosa trasgressione di regole e canoni della "bella pittura", la sua polemica contro il mercantilismo dell’arte e le gabbie dei valori imperanti.

Il lascito più concreto del "provinciale" Pinot è forse quell'invito a superare il culto dell’artista solitario, a favore della comunità e del "movimento dissimmetrico degli sperimentatori". Quell’incrollabile fede nel gesto che concentra ed espande un’energia primordiale e inconscia, quella fiducia assoluta nella spontaneità del segno, nel valore fondativo e strutturale della materia, forse hanno ancora qualcosa da trasmettere.

"Segni poetici colorati creeranno momenti emozionali e ci daranno l’infinita gioia del momento magico-creativo-collettivo, piattaforma di nuovi miti e di nuove passioni" (dal Manifesto della pittura industriale,1959). In questa eretica visione dell’operare artistico, nella prospettiva di dare voce ai piccoli e ai locali si è scelto di esporre, accanto alle opere degli artisti "ufficiali", i prodotti collettivi di "artisti in formazione": tele dipinte da alcune classi della scuola primaria nel corso di laboratori ispirati alla figura e all’opera di Gallizio.


[Torna in cima alla pagina[0]]



Utilità e strumenti

[Torna in cima alla pagina[0]]

Links

Mappa immagine che contiene i links che rimandano alla pagina iniziale ed al sito del Comune di Torre Pellice all’indirizzo: http://www.comune.torrepellice.to.it/

Homepage della Galleria Scroppo Homepage del Comune di Torre Pellice Loghi della Galleria Filippo Scroppo e del Comune di Torre Pellice, click su un logo per visualizzare le pagine correlate

Logo della Regione Piemonte

Logo della Regione Piemonte

Logo della Regione Piemonte

Informazioni ausiliarie

Sito realizzato con il contributo finanziario della Regione Piemonte

Progetto e realizzazione: www.simoneronfetto.com

|XHTML 1.0 Strict|CSS|

[[Torna in cima alla pagina[0]]]